ericsson.com
Your location is listed as Global
Login

Ericsson Day Italia

Setting the future for the next 100 years

Italia: terra di primati nelle telecomunicazioni!

Dai primi telefoni, al boom del cellulare, dall'ideazione della tariffa prepagata al lancio del 3G, dal record mondiale di velocità su fibra, alle prime sperimentazioni 5G.

La storia di Ericsson in Italia è profondamente connessa a quella dei principali attori del settore, e ai loro successi. Crediamo che il 5G possa segnare una nuova era per l'Italia e per Ericsson: uno scenario da costruire insieme a tutto l'ecosistema.

L'Ericsson Day di Milano sarà un momento di confronto su come l'innovazione e le nostre soluzioni ICT trasformeranno l'industria e creeranno un mondo di nuove possibilità che guideranno lo sviluppo per i prossimi 100 anni.

L'evento riunirà operatori, partner industriali, università e attori istituzionali. Insieme ai nostri specialisti e ricercatori metteremo in scena un futuro fatto di servizi 5G e applicazioni IoT.

L'Italia è pronta per il 5G? Appuntamento il 24 ottobre per costruirlo insieme.

Highlights from #EricssonDayItalia

Agenda

#Ericsson100Anni #EricssonDayItalia

9:30 Registrazione e Welcome coffee – Demo area open
Modera l'evento: Barbara Carfagna, giornalista e conduttrice televisiva
10:30 - 13:00 Prima Sessione 'Il 5G oggi e domani: il ruolo dell'Italia'
Segui la diretta
10:30 - 10:45

Apertura dei lavori
Federico Rigoni, Amministratore Delegato, Ericsson Italia e Alessandro Pane, Direttore R&S Ericsson Italia
See the video

10:45 - 11:05

The Role of Technology
Erik Ekudden, Chief Technology Officer, Ericsson
See the video

11:05 - 11:45 Keynote 'Looking into the future'
Prof Mischa Dohler, Chair Professor, Dept of Informatics, King's College London, UK
See the video
12:00 - 12:45 Panel: 'Esperienze e aspettative sul 5G'
  • Massimo Ippolito, Head of Innovation, Comau
  • Pierluigi Zampieri, Innovation Manager, Ducati
  • Roberto Chieppa, Marketing & customer experience Officer, Fastweb
  • Mario Di Mauro, Chief Strategy Officer, TIM
  • Sabrina Casalta, Head of Strategy, Vodafone Italy
  • Enrico Barsotti, CEO Office, Wind Tre

See the video

12:45 - 13:00 Digitalizzazione e 5G in Italia
Mirella Liuzzi, Segretario di Presidenza alla Camera dei Deputati
Antonio Nicita, Commissario AGCOM
See the video
13:00 - 15:00 Pranzo e demo experience (non-stop all day)
15:00 - 17.00 Seconda Sessione 'Dalla ricerca all'innovazione'
Segui la diretta
15:00 - 15:15 R&S in Italia
Alessandro Pane, Direttore R&S, Ericsson Italia
See the video
15:15 - 15:35

Joakim Sorelius, Head of Development Unit Networks, Ericsson
See the video

15:35 - 15:55 Roberto Cingolani, Direttore scientifico dell'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)
15:55 - 16:15 Verizon, speaker tbc
See the video
16:15 - 16:50 Tavola Rotonda dei CTO
  • Erik Ekudden, Chief Technology Officer, Ericsson
  • Andrea Lasagna, Chief Technology Officer, Fastweb
  • Rino Buccio, Chief Technology Officer, Linkem
  • Elisabetta Romano, Chief Technology Officer, TIM
  • Fabrizio Rocchio, Chief Technology Officer, Vodafone Italy
  • Benoit Hanssen, Chief Technology Officer, Wind Tre

See the video

16:50 - 17:00 Marco Bucci, Sindaco di Genova
See the video
17:00 Lancio del programma EGO e Digital LAB
Alessandro Francolini – Direttore Generale Ericsson Italia
See the video

18:00

Aperi100 e Networking

Relatori

Clicca sulle foto per saperne di più.

Rino Buccio

Rino Buccio
attualmente responsabile CTO di Linkem (Italia)

Barbara Carfagna

Barbara Carfagna
Giornalista

Mirella Liuzzi

Mirella Liuzzi
Deputato

Area Demo

L’area demo presenterà una selezione del portafoglio end-to-end di Ericsson, includendo 5G, 4G, IoT, OSS / BSS, virtualizzazione. Avremo anche uno spazio dedicato all'innovazione e alla R&D, con diversi partner.

Consumer & Enterprise App

VR gaming

VR Gaming
Due giocatori competono in giochi Virtual Reality collegati attraverso una rete radio a bassa latenza. La bassa latenza e le caratteristiche di rendimento elevato del 5g forniscono un'esperienza immersiva eccelente.

Connected music

Musica Connessa
Questa demo mostrerà che grazie al 5G dei musicisti in luoghi diversi potranno suonare in tempo reale. Modificando la latenza fornita l'interfaccia MusiConnect sarà possibile capire come quest'ultima potrà impattare sulle performance.

Immersive conference

Conferenza Immersiva
Attraverso il 5G sarà possibile un'esperienza davvero coinvolgente che consente alle persone di collaborare e comunicare da qualsiasi parte del mondo, attraverso una multipiattaforma per PC e occhiali VR, e farli sentire come se si trovassero tutti nella stessa stanza.

Industrial automation

Automazione Industriale
This demo will show an intelligent robotic system capable of performing various activities, including assembly, management and packaging, using 5G technology for connectivity and coordination between robot / sensor and remote controller in the cloud.

5G network technologies

Ericsson Radio System for smart robots

Ericsson Radio System per "smart" robots
Ericsson Radio System offre una maggiore capacità e una connessione a bassa latenza sfruttando l'intero portafoglio Ericsson Transport che include i sistemi Fronthaul e Mobile Backhaul. Questo consente all'ultima generazione di robot umanoidi di avere la piena mobilità nell'interagire fisicamente con ambiente e con persone.

Evolved photonic integration in Silicon

Evoluzione della fotonica integrata nel Silicio
La Fotonica integrata nel Silicio sta contribuendo ad innovare le reti ICT con due sfide principali: la miniaturizzazione dei dispositivi ottici per trasmettere e scambiare dati a velocità molto elevate, dimostrata dal chip fotonico in silicio 3D e l'ottimizzazione del consumo energetico, dimostrata con il primo chip fotonico in Grafene senza controllo termico.

5G Optical Devices

Moduli Ottici per il 5G
Le reti ad alta capacità 5G richiedono di estendere l'uso delle tecnologie ottiche fino all'accesso radio, bilanciando le prestazioni rispetto al costo, alle dimensioni e al consumo energetico. Nuove tecnologie all'avanguardia sono investigate per valutare il loro utilizzo all'interno del sistema radio Ericsson.

Dynamic Licensing for IoT

Dinamica distribuzione delle Licenze via IoT
Il sistema di License Gateway diventa dinamico ed integra le più recenti tecnologie SW Cloud come blockchain e microservices. La distribuzione delle licenze in tempo reale può essere applicata ai nuovi servizi IoT sviluppati sulla piattaforma Ericsson IoT Accelerator. Questo caso d'uso mostra esempi di applicazione di contratti intelligenti per il rifornimento di auto elettriche.

 

Lawful Interception applied to IoT

Lawful Interception applicata all'IoT
Ericsson Lawful Interception amplia il suo scopo includendo nuove applicazioni IoT e offre maggiori funzionalità di monitoraggio. Il caso d'uso dimostra l'acquisizione di informazioni audio / video relative alle persone sotto sorveglianza tramite un dispositivo Smart Glasses integrato nella piattaforma Ericsson IoT Accelerator.

Radio spectrum management

Gestione dello spettro radio
Lo spettro radio ha ancora più valore e una sua gestione più efficace può richiedere attrezzature dedicate. Ericsson Network Manager sta integrando la funzione Spectrum Analyzer sfruttando le risorse di rete. Questo aumenta l'efficienza della rete e la capacità di risoluzione dei problemi riducendo la visita locale del sito e il costo operativo associato.

Artificial Intelligence for Network Analysis

Intelligenza Artificiale per l'analisi di rete
La gestione della rete può beneficiare delle nuove capacità di Intelligenza Artificiale e Machine Learning per prevedere gli eventi, pianificare la manutenzione preventiva e accelerare la risoluzione dei guasti. Due casi d'uso dimostreranno la predizione dei guasti dei moduli ottici evitando le salite non programmate sulle torri e la risoluzione automatica delle anomalie della rete nei nodi di servizio.

Network Management for secure robotics

Gestione della rete per la sicurezza
La gestione della rete consente un efficace controllo dell'utente e impedisce accessi non autorizzati, questo è essenziale anche per i nuovi servizi correlati all'uso di Robotica medica in un ambiente domestico. La sicurezza e la gestione remota sono necessarie per proteggere i robot e i dati dei pazienti.

100 anni in Italia

Quella di Ericsson in Italia è una storia di innovazioni, di primati e di trasformazioni. Un'azienda svedese dal cuore italiano. In 100 anni di presenza in Italia, Ericsson ha contribuito alla diffusione capillare delle infrastrutture di rete, prima fisse e ora mobili. Dalla produzione di materiali telefonici e commutatori di linea alle reti 5G e le ricerche sul grafene, la storia di Ericsson in Italia è il simbolo dell'evoluzione delle telecomunicazioni nel mondo.

La storia di Ericsson in Italia inizia nel 1918 insieme a quella di FATME (Fabbrica Apparecchi Telefonici e Materiale Elettrico), fondata a Roma il 3 ottobre 1918, quando in Italia vi è 1 telefono ogni 500 abitanti.

I primi clienti della FATME sono i Telefoni di Stato, le Officine del Genio Civile e le Ferrovie dello Stato. Si producono centralini a batteria locale, apparecchi da tavolo a batteria, scaricatori, suonerie, valvole, commutatori di linea, amperometri e altri strumenti di misurazione, impianti intercomunicanti sia per linee interne che urbane.

Nel 1931 la Ericsson lancia in Svezia il primo telefono da tavolo in bachelite. Sarà proprio la FATME a portare in Italia la produzione di questo tipo di telefono, diventando la prima azienda nazionale a confrontarsi con la tecnologia della stampa di materiali plastici e termoplastici.

Negli stessi anni la <strong>SIELTE</strong> (Società Impianti ELettrici e Telefonici sistema Ericsson) estende il suo campo di azione all'installazione delle reti. La Ericsson fornisce così un contributo significativo al miglioramento degli impianti telefonici del nostro Paese.

Nel 1960 su via Anagnina sorge un avanzatissimo campus, ancora oggi quartier generale di Ericsson in Italia, allora con il nome FATME – brevetti Ericsson.

E’ a metà degli Anni Sessanta che la SIP e l’Azienda dei Telefoni di Stato decidono di accelerare i tempi per realizzare la teleselezione su tutto il territorio nazionale. La FATME, che supera ormai i 3.000 dipendenti, costruisce tre nuove fabbriche per far fronte alla richiesta: nascono così gli stabilimenti di Pagani (Salerno), Avezzano e Sulmona (L’Aquila). L’Italia realizzerà la teleselezione nazionale prima della Francia.

Negli Anni Settanta la FATME produce e inserisce per la prima volta nella rete italiana centrali interurbane elettroniche (AKE). La prima centrale AKE entra in funzione a Palermo nel 1975.

A questo risultato segue la decisione strategica del gruppo di creare una divisione R&D in Italia, in un primo tempo dedicata esclusivamente all'adattamento delle apparecchiature della casa madre al mercato italiano, in seguito gradualmente assumendo il ruolo di centro di competenza globale per l'intera Ericsson. Dal 1978 nasce quindi a Roma la Direzione Ricerca e Sviluppo della FATME.

Nel 1982 FATME installa a Napoli Capodichino la prima centrale digitale in Italia. Si chiama AXE, e diventerà la centrale più diffusa nel mondo.

Nel 1984, con una più ampia installazione delle centrali AXE in Italia, avviene una svolta fondamentale: è possibile collegarsi direttamente con il numero desiderato, senza passare per il centralino. Si entra in una nuova era delle telecomunicazioni: l'ingombro di una centrale digitale è 7 volte inferiore rispetto a una centrale elettromeccanica, con al contempo un livello di efficienza nettamente superiore. Da questo momento il telefono diventa alla portata di tutti.

Gli anni novanta portano la novità delle reti mobili in Italia. La rete TACS entra in funzione nel 1990 in tutte le città che ospiteranno i Mondiali di calcio e su tutte le autostrade che le collegano. FATME fornisce le centrali telefoniche AXE e il sistema di gestione; Italtel e Telettra le stazioni radio base, costruite su licenza Ericsson.

Dall'ottobre 1992 inizia l'era del GSM: Ericsson è il partner tecnologico scelto dall'allora SIP.

Per passare da una clientela fondamentalmente business a quella consumer, viene inventata da SIP/Telecom Italia prima la tariffa "Family", poi la "scheda prepagata", innovazione made in Italy e poi diffusa in tutto il mondo, lanciata nel 1996 grazie ad Ericsson.

Nel 2000 Tre è uno dei cinque vincitori della gara per le frequenze UMTS in Italia; per prima, con Ericsson come partner, inizia a costruire la rete mobile di terza generazione a tempo di record, installando 2000 stazioni radio base in 1 solo anno. 

A fine 2002 il ministro delle Comunicazioni, Gasparri, fa sulla rete di Tre la prima telefonata al mondo su una rete commerciale di terza generazione.

Il lancio dell'UMTS al pubblico avviene il 3/3/2003.

Nel 2013 Ericsson stabilisce il Record mondiale della velocità su fibra ottica, raggiungendo la velocità di 1 Terabit al secondo sulla rete in fibra ottica di Telstra, il principale operatore australiano. La tecnologia alla base è sviluppata nel centro di ricerca di Ericsson in Italia, a Pisa, in collaborazione con la Scuola Superiore Sant'Anna e il Laboratorio Nazionale di Reti Fotoniche CNIT.

Dal 2016 Ericsson avvia per prima in Italia le sperimentazioni sulla tecnologia 5G, con progetti che coinvolgono alcuni dei suoi clienti più importanti nelle città di Torino, Roma, Genova.

Nuovo primato nel dicembre del 2017 quando, nel contesto del Politecnico di Torino, Ericsson e TIM effettuano la prima sperimentazione in pubblico della rete 5G, raggiungendo velocità di 20 Gbps.

Contatti

Per qualsiasi informazione, puoi contattarci al seguente indirizzo: eventi@ericsson.com